011.0446617 - 339 6937348 info@comeneisogni.com

Il discorso di ringraziamento

Cara sposa e caro sposo, il giorno del tuo matrimonio non sarebbe lo stesso senza la partecipazione dei tuoi ospiti, per questo motivo ti consiglio di ritagliare un momento dedicato a loro per il:

discorso di ringraziamento

Un momento dedicato ai tutti i presenti che vede entrambi gli sposi protagonisti.

Quando farlo?

La giornata è lunga e i momenti adatti sono tanti: sia durante il rito nuziale che durante la festa vera e propria.

Durante il rito Nuziale

  • Se il matrimonio viene celebrato in Chiesa ci sono due momenti: la Preghiera dei Fedeli in cui potrete preparare delle intenzioni per i vostri ospiti, oppure prima della fine della Santa Messa. In ogni caso dovrete parlarne prima con il celbrante.
  • Se il rito è civile potrete ringraziare dopo lo scambio degli anelli alla fine del rito del Matrimonio.

Festa del Matrimonio

  • Cocktail di benvenuto, il momento perfetto per gli sposi più ansiosi, che vogliono togliersi il pensiero al più presto.
  • Brindisi durante il banchetto nuziale, proprio quando gli ospiti sono soliti chiedere  a gran voce “bacio, bacio” o “discorso, discorso”, potrete prendere la parola e lanciarvi nel vostro discorso degli sposi.
  • Taglio della torta, un modo di accomiatarsi e ringraziare per la bella giornata trascorsa insieme.

Non ci saranno altri momenti successivi al taglio della torta, ti ricordo, infatti, che da quel momento in poi gli ospiti sono autorizzati ad accomiatarsi.

Scrivi insieme al tuo consorte, il discorso di ringraziamento.

Cosa dire

Il segreto del discorso di ringraziamento è che sia breve e conciso, profondo ma brillante; non è il momento di improvvisare, il discorso va preparato e provato con largo anticipo. 

Vanno usate parole semplici, termini noti, il linguaggio quotidiano. Devono parlare entrambi gli sposi, quindi il discorso deve essere equamente diviso tra le parti.

Il discorso di ringraziamento non deve superare i 5 minuti, può essere accompagnato da un sottofondo musicale o da una carrellata di foto che raccontino per immagini il vostro amore.

E se l’emozione mi coglie e uno dei due balbetta o si mette a piangere? Sono sicura che scroscerà un applauso sincero che culminerà in un affettuoso abbraccio corale, quindi scaccia via la paura, chiama il tuo futuro consorte e preparate il discorso di ringraziamento.

Non hai tempo di leggere? Puoi ascoltarmi:

Wedding Partner