011.0446617 - 339 6937348 info@comeneisogni.com

La logistica del matrimonio in 7 punti

La logistica del matrimonio

Premesso tutto quello di cui ho parlato nell’articolo precedente, esistono altri aspetti da valutare nella logistica del matrimonio.

  • TEMA DEL MATRIMONIO. Se il tema scelto è principesco, il matrimonio nel bosco è indicato e nemmeno una chiesa moderna; perfetta la sala di un Castello, di una villa storica, un Santuario o una Cattedrale. Se invece è stato scelto il tema “matrimonio green”: il bosco, i filari della vigna, un prato sono la scelta ideale, così come la chiesetta in campagna immersa nel verde. Il file rouge, che accompagna il matrimonio va rispettato anche nella scelta del luogo della celebrazione del matrimonio, anzi proprio a partire da questo importante elemento.
  • CAPIENZA. Un’aspetto spesso sottovalutato riguarda la capienza, della sala o della Chiesa, dove viene celebrato il matrimonio eppure, un luogo troppo grande rispetto al numero degli ospiti risulta vuoto, così come un luogo troppo piccolo non permette a tutti di accomodarsi e seguire il rito.
  • PARCHEGGIO. Altra caratteristica da tenere in conto, riguarda la disponibilità di un parcheggio nelle vicinanze, anche a pagamento ma che sia disponibile. In alcuni casi è possibile richiedere permessi o pagare in anticipo per avere il posto auto assicurato per tutti gli ospiti. La sposa, ovviamente potrà arrivare e sostare direttamente davanti all’ingresso praticamente sempre.
  • ACCESSIBILITÀ. Se ci sono tra gli ospiti, persone con difficoltà motorie, è bene che gli sposi si accertino della possibilità di avere rampe o ascensori per agevolare il loro ingresso. 
  • VINCOLI. Alcune location pongono dei divieti che non sempre possono essere condivisi dagli sposi, meglio quindi conoscerli prima. Ad esempio in Chiesa possono esserci limitazioni per l’allestimento floreale, per l’abbigliamento e la musica. Nel rito civile ma anche in quello simbolico può essere vietato lanciare il riso o i coriandoli.
  • TEMPISTICHE. Se gli sposi hanno in mente un allestimento particolarmente elaborato è bene verificare subito, che la location scelta sia disponibile a dare il tempo necessario per l’allestimento e il disallestimento al florist e agli allestitori. In genere in Chiesa parte degli allestimenti vengono lasciati in omaggio al parroco, in municipio invece dovete provvedere a portare via tutto: tenete conto anche di questo.
  • PIANO B. Se il sogno è sposarsi all’aperto ricordo che il meteo non lo si può prevedere, pertanto è necessario che sia sempre disponibile un piano B adeguato a soddisfare i vostri desideri. Un patio, la limonaia della villa o del castello una sala con ampie vetrate possono dare quasi l’impressione di essere all’esterno anche in una giornata uggiosa.
Wedding-Planner-Torino

Hai altri dubbi in merito alla logistica del matrimonio? Aspetto le tue domande sono pronta a risponderti.

Un caro saluto 

Barbara

Wedding Partner