011.0446617 - 339 6937348 info@comeneisogni.com

Tra tradizione e scaramanzia – si può, non si può…

IMG_5191

 

Ancora in tema di curiosità, tradizioni e credenze popolari sulle nozze.  Dopo i cinque qualcosa di…, i giorni della settimana ed i mesi più o meno propizi. Oggi vi racconto altre curiosità sulle nozze.

 

 

prima delle nozze

 

  • La sposa non si deve guardare allo specchio completamente vestita; prima di farlo ricordatevi di togliere un guanto, una scarpa, un orecchino
  • Non si acquistano nello stesso momento anello di fidanzamento e fedi nuziali
  • Porta sfortuna mettersi la fede al dito prima della celebrazione
  • Lo sposo dovrebbe offrire alla sposa, alla fine del rito, una spiga di grano: un gesto che fa riferimento alla terra e quindi alla fertilità
  • Gli sposi non devono vedersi dalla mezzanotte del giorno precedente le nozze
  • Lo sposo non deve vedere l’abito della sposa
  • Lo sposo, una volta uscito di casa, non deve tornare sui propri passi
  • Se le fedi cadono in Chiesa o in Municipio, possono essere raccolte solo da chi celebra il rito nuziale
  • Il letto in cui si passerà la prima notte di nozze non va mai fatto dalla sposa; ci penseranno due ragazze nubili, in segno di purezza

 

 

dopo le nozze

 

  • Lo sposo deve portare in braccio la sposa oltre la soglia della loro casa. Questa tradizione ha due origini diverse, la prima narra di spiriti maligni che attendono la sposa sulla soglia; la seconda leggenda racconta che, in epoca romana, una sposa fosse caduta entrando in casa dopo le nozze e dal quel momento una serie di terribili disgrazie colpì la coppia
  • Dopo la cerimonia la sposa lancia il bouquet alle sue spalle ad un gruppo di ragazze nubili. La tradizione vuole che la ragazza che lo afferrerà si sposerà entro l’anno.
  • Il lancio del riso è considerato augurio di ricchezza e felicità
  • La sposa regala un ramo d’ulivo alla suocera per evitare future discordie
  • E’ usanza che lo sposo sfili la giarrettiera alla sposa e la lanci ad uno degli ospiti

 

 

E ancora…

 

  • Sposa bagnata, sposa fortunata non è un modo di consolare gli sposi che non hanno avuto una giornata di sole. La pioggia simboleggia la fortuna e l’abbondanza che cadrà generosa sugli sposi
  • Il suono del clacson del corteo nuziale serve per cacciare gli spiriti maligni
  • Se la sposa conserva una fetta di torta nuziale, il marito le sarà sempre fedele
  • I confetti saranno sempre in numero dispari, in genere cinque. Simboleggiano: salute, fertilità, longevità, felicità e ricchezza
  • Per favorire la sorte, il matrimonio deve essere celebrato prima del tramonto
  • Gli sposini sulla torta, noti come “cake topper”,  servivano a sviare le forze negative e a difendere la sposa
  • L’anello di fidanzamento, dal latino Fidem Dare, suggellava la promessa di matrimonio
  • Le perle portano lacrime
  • L’acquamarina assicura fedeltà e felice unione
  • Nell’antica Roma gli sposi erano soliti mangiare del miele per la durata di un intero mese lunare dopo il matrimonio, ecco da dove arriva l’espressione: “Luna di Miele”

 

 

 

Ora sapete tutte o quasi, le tradizioni popolari sulle nozze… a voi la scelta se seguirle o no. In ogni caso…

Auguri

Ci rileggiamo al prossimo articolo

Barbara

 

Wedding Partner